Wasabi: proprietà, benefici e ricetta

Negli ultimi anni si è molto diffusa, nel mondo della ristorazione, la cultura giapponese. Uno degli ingredienti più comuni e utilizzati, principalmente per il sushi, dal gusto forte e deciso, è il wasabi. Dato il suo sapore particolare, è tanto odiato quanto amato. Non a caso, in gergo, il wasabi è chiamato anche Namida (lacrima), per il suo potere di stimolare la lacrimazione.

Cos’è il Wasabi

Il vero wasabi o quello originale, in Giappone è chiamato Hon wasabi. L’Hon wasabi, per essere considerato tale, dovrebbe essere preparato sul momento, in quanto perde il suo sapore nel giro di 15 minuti. La salsa wasabi in commercio, la si può trovare sotto forma di polvere o pasta wasabi in tubetto. E’ molto costoso, per tanto viene spesso adulterato con altri tipi di sostanze, come per esempio il rafano o la senape che appartenendo alla stessa famiglia, dando così al prodotto un gusto simile al tipico sapore del vero wasabi.

wasabi

Conosciuto anche come ravanello giapponese, questa pianta (wasabia japonica), cresce in zone dal clima mite e umido del Giappone. Può essere coltivata sotto terra, ma anche in acqua, in questo caso l’acqua deve essere molto pulita, e da qui ne derivano le varie difficoltà nella sua coltivazione.

Proprietà e benefici del Wasabi

Vi sarà capitato senz’altro di ordinare del sashimi (pesce crudo), al ristorante giapponese e vi sarete accorti che, immancabilmente, questo piatto viene accompagnato dallo zenzero e dalla pasta wasabi (che molti mescolano alla salsa di soia); questo non è un caso, i Giapponesi accostano il wasabi a questo piatto proprio per le sue numerose proprietà:

  • antibatteriche e antitumorali grazie alla presenza dei componenti chiamati isiotocianati, i quali contengono una molecola di zolfo in grado di accelerare l’eliminazione delle cellule potenzialmente cancerogene, oltre ad essere la causa delle lacrime quando mangiamo wasabi o senape;
  • antiossidanti, dovute all’alto contenuto di vitamina C, che sembra rallentare l’invecchiamento delle cellule dell’organismo;
  • antinfiammatorie e digestive, consigliato in casi di asma e malattie infiammatorie intestinali.

In ultimo, ma non per questo meno importante, ricordiamo anche le sue note proprietà afrodisiache, più conosciute in oriente che in occidente.

Ricetta del Wasabi

Vi proponiamo la ricetta per preparare il vero wasabi

Ingredienti:

  • 1 radice di wasabia
  • 1 grattugia a fori fini

Preparazione:

  1. pulire bene la radice e privarla delle foglie (le quali sono commestibili e potrete aggiungerle alla vostra insalata per dare un tocco di speziato)
  2. lasciate asciugare all’aria la radice
  3. grattugiate la radice in una ciotolina, fino alla quantità desiderata
  4. compattate il composto, fino ad ottenere una pallina di pasta

Si consiglia di grattugiarne poco, di volta in volta, per assaporarne l’intensità e non perderne le proprietà.

Contrariamente a ciò che si conosce, gli utilizzi della pasta wasabi, in cucina, possono essere molteplici: dal condimento per insalata, alla marinatura delle carni o per aggiungere una nota di esotico alle vostre zuppe. Ricordatevi, però, che il suo gusto è molto deciso. Incredibile ma vero, in Giappone è diffuso anche come gusto di gelato, generalmente accompagnato da scaglie di cioccolato che creano un particolare sapore dovuto all’incontro tra dolce e piccante.

 

loading...